Glossario Pedologico

Azioni sul documento
 Terrazzo fluviale
Forma subpianeggiante legata alla dinamica fluviale per incisione e parziale smantellamento di un deposito alluvionale in seguito ad un abbassamento del livello di base. Può avere carattere essenzialmente erosivo oppure di accumulo di materiali alluvionali più recenti. I terrazzi situati a quota più elevata sono più antichi di quelli situati a quota più bassa, ma non esiste una relazione temporale che leghi l’altezza delle scarpate con la durata della fase erosiva. Se non vi è corrispondenza o vi è una grande sproporzione tra le due sponde, i terrazzi si dicono asimmetrici.
 Terrazzo tettonico
Lembo di pianura elevato, la cui quota non corrisponde a quella originaria di deposizione, ma è stata innalzata da movimenti tettonici che hanno interessato anche i sedimenti quaternari non consolidati. Solitamente si trovano a margine dei rilievi o lungo il prolungamento di linee tettoniche sepolte.
 Terrigeno
Relativo a sedimenti clastici la cui provenienza è riconducibile all’erosione di una terra emersa.
 Tessitura (del suolo)
Proporzione relativa delle particelle minerali, di diametro inferiore a 2 mm, costituenti la cosiddetta “terra fine” del suolo.
Classi dimensionali        Diametro (mm)
Argilla                           < 0,002
Limo                             0,002 – 0,05
Sabbia                         0,05 – 2
 Tessiturali (classi)
Combinazione quantitativa specifica di sabbia, limo e argilla costituenti la terra fine di un campione di suolo. Nella descrizione dei suoli sono state utilizzate le classi tessiturali previste dall’USDA:
-           sabbiosa (S)
-           sabbioso-franca (SF)
-           franco-sabbiosa (FS)
-           franca (F)
-           franco-limosa (FL)
-           limosa (L)
-           franco-sabbioso-argillosa (FSA)
-           franco-argillosa (FA)
-           franco-limoso-argillosa (FLA)
-           argilloso-sabbiosa (AS)
-           argilloso-limosa (AL)
-          argillosa (A)
Le classi tessiturali utilizzate nella definizione del soil body (CEC, 1985) sono le seguenti:
-           grossolana
-           media
-           medio fine
-           fine
-           molto fine
 Tilaventino
Relativo al fiume Tagliamento (dal latino Tilaventium).
 Topoclima
Clima locale che si differenzia parzialmente da quello generale per particolari condizioni topografiche (es. doline e falesie costiere).
 Topsoil
Porzione del suolo costituita dagli orizzonti che si rinvengono nei primi 50 cm dalla superficie. Le caratteristiche descritte vengono mediate tra gli orizzonti compresi nella sezione 0-50 o sono quelle dell’orizzonte superficiale qualora esso costituisca la gran parte del topsoil (oltre i 2/3); generalmente negli arativi è costituito dall’orizzonte arato.
 Torbidite
Deposito sedimentario gradato e laminato deposto ad opera dalle correnti di torbida.
 Transpressione
Combinazione dei movimenti di compressione e trascorrenza. Nelle regioni transpressive si hanno fagliatura inversa, piegamento e sollevamento.