Azioni sul documento

Fagiolo rampicante Fiorina

Phaseolus vulgaris, Rah Fiorina

Categoria: prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati

Territorio interessato alla produzione: Comune di Lusevera (UD)



Descrizione sintetica del prodotto

Fagiolo ad accrescimento indeterminato, baccelli lunghi circa 20 cm con screziatura rossa su fondo beige. N° 5-6 semi per baccelli. Semi ovali con screziatura rossa su fondo beige che all’invaiatura pesano fra 1,8 e 2,4 grammi. Resa alla sgusciatura del baccello invaiato uguale o superiore al 50%. Incidenza buccia su peso totale del seme all’invaiatura: 10-12%.

La granella si consuma all’invaiatura o secca in diverse pietanze. Presenta caratteristiche culinarie particolarmente pregevoli che la fanno preferire alla maggior parte delle varietà attualmente in commercio.

Descrizione delle metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura

Il fagiolo si coltiva seguendo le normali pratiche agronomiche adottate per la specie.

Si predilige il metodo di produzione biologico, anche se non in forma esclusiva.

Si semina a partire da inizio maggio e si raccoglie fra fine agosto (invaiatura) e settembre (granella secca). Si coltiva su appezzamenti di limitate dimensioni; pertanto gran parte delle operazioni colturali sono svolte manualmente o, tuttalpiù, con l’ausilio di motocoltivatori. La raccolta e la sgusciatura si effettuano manualmente.

Materiali ed attrezzature specifiche utilizzate per la preparazione ed i condizionamento

La granella secca destinata alla risemina o al consumo è sottoposta ad un trattamento naturale per l’eliminazione degli eventuali tonchi presenti (Acanthoscelides obtectus) ponendola per almeno 48 ore in freezer a -18 °C. Successivamente viene asciugata e poi conservata, a temperatura ambiente, in contenitori ermetici.

Descrizione dei locali di lavorazione, conservazione e stagionatura

Si conserva in locali asciutti e ben arieggiati.

Elementi che comprovino che le metodiche siano state praticate in maniera omogenea e secondo regole tradizionali per un periodo non inferiore ai 25 anni 

Sulla base di una dichiarazione scritta del Sindaco del Comune di Lusevera vi è testimonianza che la coltivazione di suddetta varietà di fagiolo è avvenuta in maniera continuativa nell’Alta Val Torre per un periodo non inferiore a 25 anni.

 

 


Area divulgativa
« dicembre 2018 »
do lu ma me gi ve sa
1
23 45678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031