Azioni sul documento

Ciliegia Duracina di Tarcento, Duracina di Tarcento, Tarcentina, Tarčinka, Tarčentka, Tarcentuka

n. 83 - Ciliegia medio-piccola dalla colorazione rosso scuro caratterizzata da ottime caratteristiche qualitative e costante ed elevata produttività.

Categoria: prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati

Territorio interessato alla produzione: Zona collinare della provincia di Udine, in particolare il comprensorio di Tarcento e le Valli del Torre.



Descrizione sintetica del prodotto

I dati seguenti (caratteristiche agronomiche della varietà e qualitative dei frutti) sono tratti dalla scheda “Duracina di Tarcento” di Youssef et al. (2000).

Albero

Vigore: medio

Portamento: espanso

Foglie: grandi, ellittico-allargate, crenate

Caratteri produttivi

Epoca di fioritura: seconda decade di aprile

Fiori: riuniti in numero medio di tre per gemma, petali grandi, arrotondati

Fruttificazione: costante

Produttività: elevata.

Frutto

Pezzatura : medio-piccola (peso medio 5.5 g)

Forma: cordiforme

Buccia: colore: rosso scuro; spessore: elevato; aspetto superficiale: ceroso – untuoso

Peduncolo: medio (42 mm)

Polpa: colore: rosso scuro; consistenza: medio-elevata

Succosità: elevata

Colore succo: rosso scuro

Sapore: buono, dolce

Aderenza al nocciolo: poco aderente

Nocciolo: piccolo

Epoca di raccolta: terza decade di giugno

Giudizio d’insieme

Varietà molto interessante per la costante ed elevata produttività e per le ottime caratteristiche qualitative dei frutti.

 

Descrizione delle metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura

La raccolta viene effettuata manualmente con l'uso di ceste e/o secchi e con una lavorazione sommaria che consiste nella cernita e nella disposizione del prodotto in cassette. Il prodotto così confezionato è destinato esclusivamente al mercato del luogo. I materiali, le attrezzature e i locali utilizzati per la produzione sono di norma quelli che si usano tuttora in zona per la normale coltivazione del ciliegio e cioè: ceste per la raccolta, cassette di varia misura per il prodotto lavorato, eventuale locale per la lavorazione e toelettatura, locale per la vendita.

Elementi che comprovino che le metodiche siano state praticate in maniera omogenea e secondo regole tradizionali per un periodo non inferiore ai 25 anni

La ciliegia Duracina di Tarcento gode da tempo di una vasta e riconosciuta fama. De Polo (1886) testimonia che “sulle colline di Tarcento e di Partistagno (Attimis)” si coltiva “con molto profitto” il ciliegio, per lo più della varietà Duracina di Tarcento: la produzione veniva esportata  anche in Austria, Russia, Baviera e Sassonia. La tecnica colturale è immutata, rispetto al passato, e fa affidamento a piante sparse, allevate in forme libere o a vaso, senza fare ricorso, generalmente, a trattamenti antiparassitari.

 

BIBLIOGRAFIA

De Polo, A. 1886. Il mercato della frutta di Udine negli ultimi 4 mesi. In Bullettino dell’Associazione Agraria friulana, serie IV, vol. III, pp. 286 – 287.

Youssef, J., Strazzolini, E., Toffolutti, B., Piazza, L. 2000. Pomologia Friulana., Supplemento al Notiziario  ERSA, 5, 2000. pp.255.

 


Area divulgativa
« dicembre 2018 »
do lu ma me gi ve sa
1
23 45678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031