Azioni sul documento

Cavolo cappuccio di Collina di Forni Avoltri

n. 82 - Cavolo cappuccio di "Collina", Cjaputs, Chiaput.

Categoria: prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati

Territorio interessato alla produzione: Forni Avoltri (UD)



Inquadramento sistematico del genere

Genere  Brassica specie oleracea L. convar. botrytis (L.) Alef. var. cimosa Duch.

Sinonimi Brassica oleracea L. var. italica Plenck.

 

Descrizione sintetica del prodotto

Pianta di altezza media, le foglie sono sottili con venature rossastre evidenti, di colore prevalentemente bianco all'interno e verde chiaro all'esterno, e si presentano compatte nella fase di raccolta; in autunno le foglie esterne tendono a seccarsi, lasciando il cavolo ben pulito.

Le dimensioni della testa si aggirano tra i 20 e 30 centimetri di diametro e la caratteristica principale che la differenzia dalle altre specie è la forma appiattita (BRACHCEFALI), mediamente il peso si aggira intorno all'1,5/2,0 kg.

Per il ciclo vegetativo, fra trapianto e raccolta, sono necessari dai 100 ai 120 giorni.

I semi sono sferici e di colorazione bruna di diametro di circa 1,5/2,00 mm.

Il gusto al palato è leggermente piccante con consistenza croccante.

 

Descrizione delle metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura  

L'ortaggio si consuma prevalentemente fresco in insalata o viene impiegato nella preparazione dei crauti.

Il processo di trasformazione ricalca quanto previsto per i crauti.

Si utilizzano:

- Cappucci

- Sale da cucina grosso

Operazione di raccolta:

L'ortaggio, una volta raccolto in campo, può essere utilizzato subito o conservato. La conservazione deve avvenire in ambienti che assicurino una temperatura non inferiore a - 2°C. 

Epoca di commercializzazione e conservabilità del prodotto:

Il cappuccio è un prodotto fresco di consumo stagionale che si commercializza fra ottobre ed aprile. La migliore conservabilità si ottiene mantenendo il prodotto a temperature di 8-10°C e lontano da fonti luminose.

 

Materiali, attrezzature specifiche utilizzati per la preparazione ed il condizionamento

Le attrezzature sono comuni a quelle utilizzate per la lavorazione di ortaggi con la raccolta manuale in campo.

 

Descrizione dei locali di lavorazione, conservazione e stagionatura

Il locale nel quale si conserva il prodotto fresco è generalmente un locale leggermente arieggiato, privo di luce e con temperature che si aggirano intorno agli 8-10°C.

 

Elementi che comprovino che le metodiche siano state praticate in maniera omogenea e secondo regole tradizionali per un periodo non inferiore ai 25 anni

La coltivazione del Cappuccio di Collina (nome locale: chiaput) è nota sin dai secoli scorsi. Il seme, tramandato da generazioni, è ancora quello originale e non se ne conosce la provenienza storica. Numerose sono le pubblicazioni sui giornali locali; inoltre, sono molteplici le indicazioni culinarie sull'utilizzo dei "crauti" ottenuti con questo ortaggio.

 

 

 

 


Area divulgativa
« dicembre 2018 »
do lu ma me gi ve sa
1
23 45678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031