Azioni sul documento

Tenuta San Paolino

Tenuta San Paolino
dell'Istituto Tecnico Agrario “Paolino d’Aquileia”
Via dell’Istituto Tecnico Agrario, 42 corte 1

33043 CIVIDALE del Friuli UD

tel: tel. 0432 733373 fax 0432 700527
e-mail: itasciv@libero.it pitsac@libero.it
sito web: www.itascividale.it

Tipologia: azienda agricola

Settore produttivo: cerealicoltura, foraggicoltura, vitivinicoltura, frutticoltura, olivicoltura, orticoltura, floricoltura, allevamento di piccoli animali e vacche da latte

Conduttore: Battigello Paolo

Orario di vendita diretta: 9.00 – 17.00

Punto vendita: si

Offerte didattiche:
visita adatta ai bambini della scuola d'infanzia visita adatta agli alunni della scuola primaria visita adatta agli studenti della scuola secondaria di primo grado visita adatta agli studenti della scuola secondaria di secondo grado visita adatta agli adulti sito con facilitazioni, servizi (D.M. n. 236/14.06.89) e/o attività per diversamente abili

Servizi aggiuntivi:
pranzo al sacco

legenda simboli...

Orario visita: dalle 9.00 alle 12.00

Costi: 2,00 €/persona per i percorsi aventi una durata massima di 2 ore, (insegnanti gratis)
- 3,00 €/persona per i percorsi aventi una durata compresa tra le 2 e le 3 ore, (insegnanti gratis)



Ricettività: min.10 - max.60 per visita

Referente: Saccavini Renata

Posizione sul territorio:
territorio pianeggiante

Periodo consigliato:
marzo - aprile - maggio - settembre - ottobre - novembre

Offerta territoriale: Borgo rurale di Rubignacco, collina di Sant’Elena, centro storico cittadino, fiume Natisone.

L’azienda è annessa all’Istituto Tecnico Agrario, collocata a nord-ovest di Cividale del Friuli, estesa su una superficie di oltre 21 ha di cui 14 ha a seminativo. Nel vigneto specializzato si producono uve di alto pregio, trasformate nella cantina dell’Istituto. Nel frutteto si coltivano mele, pere, kiwi. L’oliveto è un Campo Catalogo Regionale di varietà autoctone di olivo; dal 2007 funziona un frantoio oleario, basato sul sistema di estrazione continuo moderno a freddo, per ottenere l’olio extra vergine di oliva. Vi sono serre e tunnel riscaldati, una stalla per vacche da latte e una nuova struttura educativa, “la fattoria didattica”, costituita da un orto, da un’aiuola catalogo delle erbe officinali e da cinque stalli per piccoli animali. Funziona anche una stazione meteorologica computerizzata.

 

La proposta didattica si articola in:

 

                    Percorsi didattici

1) La fattoria degli animali

·         Osservazione e conoscenza delle varie specie presenti e del loro habitat.

·         Guardiamo gli animali da vicino: scopriamo le principali differenze; osserviamo l’aspetto, le dimensioni,  gli arti, etc. Osserviamo il loro comportamento; ascoltiamo il loro verso.

·         Scopriamo cosa mangiano: conosciamo i diversi alimenti.

·         Le loro produzioni: il latte, le uova…

·         Diamo da mangiare agli animali.

 

2) Il rubinetto del latte

·       Introduzione (presentazione in Power Point*): la vacca da latte, produzioni, tecniche di mungitura, alimentazione, razze; il latte: questo prezioso alimento.

·       Visita alla stalla.

·       La sala di mungitura.

·       Alla ricerca degli alimenti destinati alla vacca.

·       Un laboratorio proprio speciale: piccole esperienze nel laboratorio di chimica.

 *   Su richiesta è possibile prevedere un’integrazione della presentazione con immagini riguardanti la   

trasformazione del latte in formaggio.

 

3) Il mondo delle piante

·         La pianta: dalla radice al frutto** – descrizione delle varie parti che costituiscono la pianta e funzione dei diversi organi vegetativi.

·         Visita guidata in campagna: passeggiata tra meli, olivi e non solo...

·         Osservazione multisensoriale: osservo, tocco, odoro, ascolto.

·         Riconoscimento di alcune piante erbacee ed arboree.

·         Raccolta di materiale: foglie, fiori, etc.

·         Nel laboratorio di scienze: osservazione macroscopica (modelli plastici, pannelli illustrati) e osservazione microscopica (osservazione di vetrini al microscopio ottico).

**  Su richiesta si potrà integrare il percorso con l’osservazione delle prime fasi di trasformazione del frutto (esempio: dall’uva al mosto).

 

 

4) Dall’olivo all’olio

·       Introduzione (presentazione in Power Point): la pianta dell’olivo, ciclo di produzione della pianta; l’oliva: metodi per la raccolta e  la  lavorazione delle olive; l’olio.

·       Visita all’oliveto ed osservazione delle piante.

·       Visita al frantoio: osservazione dell’impianto e delle fasi di lavorazione.

·       Laboratorio di chimica: la qualità dell’olio.

·       Laboratorio di scienze: osservazione macroscopica (modelli plastici, pannelli illustrati) e osservazione   microscopica (osservazione di vetrini al microscopio ottico).

 

I vari percorsi potranno essere adattati, nello svolgimento e nell’approfondimento, a seconda dell’età dei partecipanti e della stagione in cui vengono effettuati.

 

5) Dall’uva al vino
• Introduzione (presentazione in power point): la vite, il grappolo e l’acino.
La vendemmia - la  pigiatura- la pressatura - la fermentazione; 
• Visita al vigneto ed osservazione delle piante;
• Visita alla cantina ed osservazione delle prime fasi di trasformazione;
• Laboratorio di chimica: zuccheri ed acidità del mosto;
• Laboratorio di scienze: osservazione macroscopica (modelli plastici,
pannelli illustrati) e  osservazione microscopica (osservazione di vetrini al
microscopio ottico).

                     Attività di laboratorio

- Diamo da mangiare agli animali

- Conoscere gli alimenti

- Un piccolo erbario

- Esperienze sensoriali

- Osservazioni macroscopiche e microscopiche

- Raccogliamo qualche grappolo d’uva

 

 


Area divulgativa
« gennaio 2018 »
do lu ma me gi ve sa
123456
78 910111213
14151617181920
21222324252627
28293031